PRODOTTI

PORTEPORTE BLINDATE

PORTE BLINDATE

Porte Blindate 2

Le porte blindate sono porte di ingresso, elementi strutturali di una casa che fanno parte della cosiddetta difesa "passiva": sono infatti create per evitare effrazioni di vario genere, provenienti da attacchi esterni da parte di malintenzionati. Le porte blindate sono suddivise in sei classi di sicurezza e sono realizzate con materiali diversi.

Per poter essere antieffrazione e garantire sicurezza, una porta blindata è formata e rafforzata da alcuni elementi specifici, oltre agli elementi costitutivi basilari. Tali elementi sono:
- il controtelaio
- le zanche incassate nella muratura
- il telaio
- le cerniere
- l’eventuale coibentazione termoacustica
- lamiera in acciaio esterna
- lamiera in acciaio interna
- longarone di rinforzo
- serratura di sicurezza
- cilindro di sicurezza
- maniglia
- aste di chiusura
- deviatore di chiusura
- doppia guarnizione di battuta
- montanti di rinforzo

La serratura e il cilindro di sicurezza, le lamiere interne ed esterne, le zanche incassate nella muratura e i montanti di rinforzo sono gli elementi che garantiscono la sicurezza antieffrazione.
Per capire quale grado di sicurezza può offrire una porta blindata, quest’ultima è solitamente dotata di una classe che ne certifica la qualità antieffrazione, secondo alcuni test eseguiti ad hoc su di essa.
Secondo le norme Uni Env 1627 e successive, le classi di qualità di una porta blindata sono 6, costituite in ordine crescente di resistenza antieffrazione, in base al tipo di serratura e ad altre caratteristiche, come l’isolamento termoacustico.

Per stabilire la classe di una porta blindata, questa è sottoposta a tre tipi di prove, secondo le norme europee in merito:
resistenza al carico statico
resistenza al carico dinamico
resistenza all’attacco manuale

I macchinari utilizzati per le prove, effettuano simulazioni di vari tentativi di effrazione e in base ai risultati ottenuti, si stabilisce la classe di resistenza della porta.
Oltre alle 6 classi di qualità antieffrazione, la produzione di porte blindate è regolata da alcune norme e può essere certificata da alcuni marchi di garanzia, che assicurano il suo livello di protezione antieffrazione e di isolamento termoacustico. La marcatura CE è obbligatoria e regolata dalla norma En 14351-1. Il decreto legislativo 192/2005 invece, impone rigidi parametri per l’efficienza energetica, quindi per l’isolamento termoacustico. Come detto, la norma Uni Env 1627 stabilisce i criteri delle 6 classi di efficienza antieffrazione.

Anche dal cilindro e dalla serratura dipende la sicurezza di una porta blindata, perché anch’essi devono essere dotati di sistemi di antieffrazione. Anche serratura e cilindro poi, devono essere certificati se devono essere installati su porte blindate certificate a loro volta. Il cilindro, per essere certificato e quindi considerato di sicurezza, in base alla norma Uni En 1303:05, deve rispondere a determinati requisiti di durata e resistenza agli attacchi. In particolare gli intagli presenti sul cilindro devono definirne la cifratura unica della chiave, nonché devono essere presenti dispositivi antitrapano, dispositivi antistrappo e dispositivi antimanipolazione. Quando cilindro e serratura sono privi di certificazione, devono però essere qualificati, cioè dimostrare attraverso una serie di test, che possiedono i requisiti stabiliti dalla norma Uni Env 1627, anche in funzione della classe di resistenza della porta a cui appartengono.

Come indicato sopra, la norma Uni En 1303:05 stabilisce poi i requisiti di durata e resistenza agli attacchi dei cilindri.
La normativa Uni En 12209 stabilisce i criteri di sicurezza delle serrature. Il Marchio Volontario SCCQ, Sicurezza e qualità certificata e controllata, garantisce la qualità della produzione e in particolare certifica che la porta blindata:
è stata prodotta in Italia
è almeno di classe 3
ha un livello di protezione acustica di almeno 32 Db
non contiene sostanze nocive

Tale marchio garantisce poi che periodicamente venga controllata la produzione in fabbrica da un Ente Notificato esterno. La certificazione volontaria fornita dall’Icim, Istituto di certificazione industriale per la meccanica, garantisce invece l’efficacia delle metodologie che impediscono la duplicazione abusiva della chiave.

I rivestimenti delle porte blindate possono essere molto diversi, sia come estetica, che come colore.
I pannelli di rivestimento possono essere in legno massello, laminato o laccato, oppure comprendere anche parti in vetro blindato, antimazza e antiproiettile.
Per le porte che si affacciano direttamente sull’esterno, come il portoncino di ingresso, si utilizzano materiali particolarmente adatti a resistere alle intemperie: alluminio, acciaio, pvc, Mdf idrorepellente e alcune essenze legnose. La struttura invece del telaio e del controtelaio, che è quella che garantisce la sicurezza, è in acciaio.

I NOSTRI PARTNER
Oikos Raso Parete Pivato Movi Schuco Niccolai Cappelletti Gastaldello

CBC SERRAMENTI

di CORDANI Marco BESSI Fabio e Dante Snc

Produzione di serramenti in alluminio

Tel. 0523-879486 - Fax 0523-879485
Via Artigiani, 4 – Loc. Cabina di Vigolzone – 29020 VIGOLZONE (PC) – P.Iva/R.I. 01172090332